COMICS IN PILLS. PUNTATA #14 IL SIGNORE DEI RATTI ( un articolo di Stefano Di Guiseppe)

IL SIGNORE DEI RATTI

Vi ricordate il periodo in cui uscì il Signore degli anelli al cinema e tutti , ma dico tutti , si trasformarono in amanti del fantasy davanti la trasposizione cinematografica dell’opera di J.R.R. Tolkien? Beh ,in quel periodo in Italia c’era un certo Leo Ortolani che con il suo personaggio ,RAT-MAN, si  divertiva a parodiare tutto riuscendo a riscuote molto più successo di altri libri o fumetti basati sulle stesse cose di cui lui faceva le parodie . Se avete amato il Signore degli anelli o se lo avete odiato ,ma soprattutto ,se volete capire almeno in parte chi è sto RAT-MAN allora dovete proprio leggervi “IL SIGNORE DEI RATTI” platinum edition scritto e disegnato dai Leo Ortolani ed edito da Panini.WP_20160424_12_35_02_Pro

Trama:  La storia del fumetto ,come si può capire dal titolo, si basa sulla trilogia di Lucas aggiungendo alcune varianti , sotto il nome di Bolo troveremo infatti RATMAN che reinterpreta a suo modo le figure di Frodo e Bilbo, mentre il ruolo di Gandalf viene preso da un certo Sedobren Gocce che si troverà suo malgrado a dover scarrozzare il protagonista Bolo all’ interno della storia. Tutto questo non senza “l’aiuto” di Granbrakko il negromante  (ma che per motivi di censura viene chiamato l’afroamericanomente) nella parte di Aragon , Annabello ,un transessuale molto promiscuo nella parte di Legolas e il nano ,un vero e proprio nano da giardino  molto eloquente nella parte di Gimli. Manca qualcuno ? Certamente, ma non posso mica rovinarvi tutto il fumetto.WP_20160424_12_36_18_Pro

Cosa ci piace : Il bello della parodie di RAT-MAN è che non sono delle vere e proprie parodie ma storie di RAT-MAN che prendono giusto qualche elemento da brand più famosi per attirare l’attenzione dei lettori. Il signore dei ratti sa essere infatti un fumetto molto divertente con delle gag che vi faranno ridere e altre che invece vi faranno molto riflettere ,ma il vero punto di forza della storia lo scoprirete solo alla fine quando capirete quale messaggio ha voluto dare Leo Ortolani.WP_20160424_12_37_00_Pro

Cosa non ci piace : Beh ,cosa si può dire di male al Signore dei ratti è una “parodia” e quindi potrebbe urtare la sensibilità dei fan più appassionati senza contare il fatto che RAT-MAN è il classico personaggio che o lo si odia o lo sia ama. Ma tolto questo se avete visto i film e seguite già il Ratto non avrete nulla di che preoccuparvi.WP_20160424_12_37_18_Pro

Valutazione : Il signore dei ratti è un fumetto che sa divertire senza essere scontato , Ortolani riesce in modo incredibile a caratterizzare i suoi personaggi macchietta regalandoci momenti di qualità anche grazie ad una grande autoironia presente in tutto il fumetto. Voto 8 su 10 considerando il fatto che è un autoconclusivo e il costo di 4,00 € che gli permette di entrare nella categoria LOW COST.WP_20160424_12_37_44_Pro

Considerazioni personali: SPOILERALLERT!!! Attenzione le considerazioni personali posso contenere commenti e pensieri riguardanti il fumetto trattato che potrebbero rovinare la vostra lettura ,siete stati avvisati. Il signore dei ratti fa parte della mia personale lista dei fumetti dei ricordi, è uno di quegli albi che leggevo quando ero un bambino spensierato e mi sfondavo di RAT-MAN dalla mattina alla sera . I fumetti de Leo Ortolani ,insieme a quelli dell’Eternauta, sono stati il mio trampolino di lancio sul mondo del fumetto e nonostante siano passati molti anni e la storia me la ricordi a memoria ogni tanto me lo ritorno a leggere perché questo è uno degli albi a fumetti che mi ha fatto ridere di più.WP_20160424_12_38_43_Pro

Precedente Pornopolis #11 PHILOSOPHY IS DEAD (un articolo di Stefano Di Giuseppe) Successivo ...'Che poi, alla fine, non ci resta che qualche scopata e pochi "Grandi Momenti". Franz Krauspenhaar: tra Jean Luc Godar e gli anticoagulanti (di Alessandro Di Giuseppe)