Alessandro Di Giuseppe.

Nato in un’afosa giornata di fine agosto. Nella vita, fa il nichilista, idealista, sognatore. Quando avanza tempo, studia cinema e scrive libri e sceneggiature. Nel 2014, senza nessun motivo apparente, riesce a farsi pubblicare un libro. Nevrotico, paranoico, misantropo. Nella vita, vuole fare l’intellettuale ottocentesco che sorseggia vino, davanti ad un camino di pietra, in un villone sperduto, illuminato da candelabri e con una grande libreria. Odia i cani, i gatti e i bambini rumorosi.

2015-02-23 13.28.05

https://www.facebook.com/pages/Alessandro-Di-Giuseppe/590774601039726?fref=ts

[email protected]

Precedente Per critiche, suggerimenti o quel che vi pare. Successivo Nicola Iannibelli.