COMICS IN PILLS. PUNTATA #15 HIGHWAY TO HELL (un articolo di Stefano Di Giuseppe)

E a più di un mese di distanza dalla sua prima apparizione su questa rubrica ritorna il grande Lobo. Avete amato questo personaggio sopra le righe? Vi piace il metal? Vi piace la letteratura? Vi piace lo stile un po’ underground? Beh allora cosa state aspettando? Leggetevi Highway to hell sceneggiato da Scott Ian degli Anthrax , disegnato dall’incredibile Sam Kieth, edito da Dc e distribuito in Italia da RW Edizioni.WP_20160501_02_14_30_Pro

Trama: Allora , immaginatevi Satana, il tipo con le corna e la puzza di zolfo a cui non è molto simpatico il nostro Lobo. Bene adesso prendete la discesa all’inferno di Dante nella Divina Commedia e riempitela di birra, belle ragazze , pallottole e violenza ma anche cultura . Bene leggetevi questo fumetto.WP_20160501_02_16_30_Pro

Cosa ci piace:  Kieath ai disegni  riesce a passare dal disegno caricaturale e quasi infantile a tavole che ricordano le copertine degli Slayer. Ian invece plasma un Lobo sempre molto violento ma meno sgrammaticato e più caratterizzato, abbandonando in parte la versione più grezza dell’originale,  per trasformarsi in un vero e proprio metallaro che cita Bukowski e canticchia i Pantera mentre fa stragi all’inferno.Le vignette di Kieth poi sono abbellite da scritte e scarabocchi che donano al fumetto un tono più underground che non fa mai male.WP_20160501_02_18_31_Pro

Cosa non ci piace: L’unica “pecca” di questo fumetto sta nel fatto di aver ripulito il personaggio di Griffen e Silfer in favore di una certa profondità che potrebbero non gradire i fan sfegatati dell’Uomo .WP_20160501_02_19_04_Pro

Valutazione: Highway to hell è un ottimo fumetto che si presta molto alla rilettura e che presenta bene il personaggio di Lobo al massimo della sua espressività, ottimo come idea regalo. Voto finale 9- su 10 tenendo conto anche del prezzo 13,95€ che lo fa entrare di diritto nella categoria Passengers.WP_20160501_02_19_30_Pro

Considerazioni personali: SPOILERALLERT!!! Attenzione le considerazioni personali posso contenere commenti e pensieri riguardanti il fumetto trattato che potrebbero rovinare la vostra lettura ,siete stati avvisati. Cosa ho letto?! Questo fumetto è semplicemente bellissimo non si discute , batte su tutti i fronti il Lobo originale riuscendo a valorizzare meglio il personaggio con dialoghi più comprensibili oltre che più interessanti del solito black humor scontato accompagnato da pallottole e parolacce inventate.WP_20160501_02_20_03_Pro

Precedente ...'Che poi, alla fine, non ci resta che qualche scopata e pochi "Grandi Momenti". Franz Krauspenhaar: tra Jean Luc Godar e gli anticoagulanti (di Alessandro Di Giuseppe) Successivo I sei programmi di La7d che tutti, almeno una volta, abbiamo guardato (di Alessandro Di Giuseppe)